Come regolare una porta blindata

come scegliere porte interne
Come scegliere porte interne per casa
agosto 8, 2017
detrazioni fiscali 2017
Detrazioni fiscali 2017 per le ristrutturazioni
agosto 9, 2017
Mostra tutto

Come regolare una porta blindata

come regolare porta blindata

La porta blindata è stata un’invenzione in grado di cambiare completamente il nostro modo di percepire la sicurezza della casa. Disponibili in una molteplicità di finiture diverse e in varie classi di sicurezza, le porte blindate possiedono una struttura decisamente più robusta rispetto alle porte standard. Questo, però, le rende anche più pesanti e bisognose di essere regolate di tanto in tanto. Come regolare una porta blindata? Basta seguire la nostra guida per non sbagliare!

Quando regolare una porta blindata

come regolare porta blindataUna porta blindata è costituita da vari elementi che la rendono a prova di ladro: telaio, controtelaio, cerniere, una lamiera di acciaio interna ed una esterna, aste di chiusura, serratura e cilindro di sicurezza, zanche incassate nella parete, longarone di rinforzo, doppia guarnizione di battuta, montanti di rinforzo.

Questa particolare struttura la rende piuttosto pesante e fa sì che, con il passare del tempo, il portone si abbassi leggermente e arrivi a toccare il pavimento o il telaio, provocando fastidiosi rumori e rendendo l’apertura e chiusura più difficoltosa.

Quantunque ciò accada, sarà necessario regolare la porta per riportarla alla giusta altezza.

Come regolare una porta blindata dotata di cerniere con viti di regolazione

Molte porte blindate sono dotate, nei punti di ancoraggio, di apposite cerniere con viti di regolazione. Troverete, sotto un tappo, una vite che consentirà di alzare/abbassare l’anta. In questo modo, riportare la porta blindata alla giusta altezza sarà estremamente semplice e veloce.

Come regolare una porta blindata che non è dotata di cerniere con viti di regolazione

Un portone blindato che non è, invece, dotato di cerniere con viti di regolazione andrà registrato in maniera un po’ diversa, manualmente.

In tal caso dovrete ricorrere ad apposite rondelle per sollevare la porta. La prima cosa da fare sarà alzare manualmente la porta (dato il peso di questi infissi, fatevi aiutare da qualcuno in questa operazione). Infilate delle cinghie sotto la porta e, facendo leva da entrambi i lati, sollevate l’anta.

E’ possibile che i perni siano sfilati per l’inserimento della rondella. La porta, in questo caso, potrà essere sollevata solo di pochi millimetri. Aiutatevi con un grosso cacciavite per sollevarla, facendolo passare sotto il portone. Dopo aver completato questa operazione, la porta potrebbe non chiudersi perché i punti di ancoraggio sono spostati. Sarà necessario, quindi, spostare leggermente la parte in cui ci sono i fori di ancoraggio, così che combacino con il gancio.

E se il problema non è la regolazione?

Non sempre la porta blindata ha necessità di essere registrata. Alle volte è, infatti, possibile che gratti sul pavimento semplicemente perché dello sporco vi si è infilato sotto. In tal caso basterà far passare un foglio di carta sotto la porta per eliminare la sporcizia e rendere più facile l’apertura.

Continuate a seguire il nostro blog per sapere sempre come curare al meglio le vostre porte!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *